Iran, all’ambasciata a Roma veglia per Armita

Scritto da il 30 Ottobre 2023

(Adnkronos) – Una veglia per Armita Garavand, la ragazza iraniana di 16 anni morta dopo essere finita in coma perché picchiata in seguito a un diverbio perché non indossava il velo, è stata organizzata davanti all’ambasciata iraniana per chiedere un cambio di regime in Iran. A promuoverla 'Nessuno tocchi Caino'. Sono intervenuti rappresentanti della resistenza iraniana, fra cui la giovane Ghazal Afshar, Elisabetta Zamparutti, Rita Bernardini, Giulio Terzi di Sant'Agata, Gennaro Migliore, Renata Polverini, Sergio D'Elia, Ester Mieli, Riccardo Pacifici. Slogan della manifestazione 'Armita, figlia sorella nostra'. —politicawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Traccia corrente

Titolo

Artista